Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 3 febbraio 2014

e7m9he

Ricky Eat Acid

Three Love Songs

Genere: Ambient

Anno: 2014

Casa Discografica: Orchid Tapes

Servizio di:

Sappiamo sostanzialmente poco riguardo Sam Ray, in arte Ricky Eat Acid, produttore provenente dal Maryland che si presenta sulla scena musicale con il suo primo LP, Three Love Songs. Stringato, minimale, essenziale: è così che Sam si presenta sul suo sito  – una riga scarsa di descrizione, una foto  -  ed è così che, apparentemente, si mostra la sua musica.

 Apparentemente, dicevo, perché non basta un solo ascolto per  comprendere il potenziale (e ciò che è nascosto fra le lunghe note sfumate) di questo disco; apparentemente, ancora, perché un album che parte da un impianto indiscutibilmente ambient può raccontare molto più di quello che sia normale aspettarsi. Non bastano le voci registrate dei brani come In Rural Virginia; Watching Glowing Lights Crawl From The Dark Corners Of The Room ad aggiungere schegge di realtà a questo album, ma è il complesso intrecciarsi di registrazioni, destrutturazioni sonore ed atmosfere da periferia-deserta-ma-ancora-in-vita che fanno di Three Love Songs un qualcosa che sa di vissuto, di vero.

 Meglio, Three Love Songs è uno spaccato di vita nel quale regnano sovrane la solitudine ed il senso di noia, una sorta di frustrazione emotiva che si rispecchia spesso nelle sonorità statiche e, talvolta, malinconiche dell’album. Stati d’animo che tuttavia sono capaci di comunicare con l’ascoltatore grazie ad una sorta di sincerità sonora, schietta e diretta, che proietta le due figure esattamente sullo stesso piano, iniziando già dai primi brani ad instaurare quel rapporto di intimità reciproca pronto a scoppiare nella seconda parte di Three Love Songs. In My Dreams We’re Almost Touching  gioca il ruolo, profeticamente, di spartiacque.

 Intimità, appunto. Quella che moltiplica esponenzialmente ogni  emozione; quella capace di passare sotto la lente di ingrandimento ogni singolo passaggio, ogni pensiero; quella che prende il nome di I Can Hear The Heart Breaking As One. Essenza, cuore, nucleo inscindibile. Three Love Songs è tutto racchiuso in questa canzone, così come lo stesso Sam Ray, voi, me. E ci sono anche tutte le sensazioni, i tramonti, le periferie abbandonate che possiate immaginare, descrivere, suonare.

Voto: 6,8/10

Tracklist:

  • 1 · There Is Only You In The Light & Nothing Else
  • 2 · Driving Alone Past Roadwork At Night
  • 3 · Inside My House; Some Place I Keep Dreaming About
  • 4 · Big Man's Last Trip Outside
  • 5 · In Rural Virginia; Watching Glowing Lights Crawl From The Dark Corners Of The Room
  • 6 · Inside Your House; It Will Swallow Us Too
  • 7 · It Will Draw Me Over To It Like It Always Does
  • 8 · In My Dreams We're Almost Touching
  • 9 · God Puts Us All In The Swimming Pool
  • 10 · Outside Your House; The Lights Went Out & There Was Nothing
  • 11 · I Can Hear The Heart Breaking As One
  • 12 · Starting Over

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi