Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 16 febbraio 2015

RUSTY BLUES PROPELLERS

Rusty Blues Propellers

The brand new dawn

Genere: Rock

Anno: 2015

Casa Discografica: Seahorse Recordings

Servizio di:

Sono proprio un gran gruppo questi viareggini Rusty Blues Propellers, e “la domanda sorge spontanea”: quanti gruppi della scena nostrana possono vantare (oggi) – diciamo anche fanfaronare – un uso della musica talmente coesa e con un “tiro” cosi potente e preciso? Lasciatemelo dire, pochissimi e senza voler eccedere in prosaiche sdolcinate o in pomposi raffronti questo The brand new dawn è una vera minaccia tra le lande desertiche di un certo indie, dieci tracce che uniscono lampi e saette stoner, filamenti bluesy alla Jack White in “Hide yourself in a shell” e “Norah”,  gli spiritelli distorti dei Zeppelin  che ritroviamo nella title-track e “You’ll never pass my door” e anche le atmosfere in pieno stile Black Keys, celebrando così una potenza elettrica e armonica da fibrillazione.

Tutto – nella tracklist -  suona sodo e senza pigrizia, un wall of sound che non supera mai le asfittiche leve dell’incomprensione rumorosa, bensì gongola e ridisegna le traiettorie – con la dovuta onestà -  di un certo rock dei piani alti; chitarre fuzzate, ritmiche serrate e pogo assicurato sono la costante di un disco baldanzoso e canagliescamente “rock’n’roll” che convince sotto tutti i punti di vista. Non manca l’epilessia punk di  “Really nice goodbye”  e la ballatona da accendino acceso in “Pure” che fa da cerniera lampo al registrato, poi il tasto repeat prende il sopravvento, uno “stalking strutturato e godereccio” che non farà altro che tenere botta a questa massa di suoni e mood altamente incendiabili.

Insomma, poche storie, un discone!

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Everybody cheats on me
  • 2 · The brand new dawn
  • 3 · Piece of shit
  • 4 · You'll never pass my door
  • 5 · The story that should never be told
  • 6 · Hide yourself in a shell
  • 7 · Norah
  • 8 · Really nice goodbye
  • 9 · Your business
  • 10 · Pure

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi