Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 13 giugno 2015

Rieccoci con l’usuale  appuntamento settimanale intitolato “Saturday Come Slow”, uno spazio con il quale parte della redazione vi propone le migliori novità della settimana. Considerato l’elevato numero di nuovi brani settimanali, abbiamo pensato di estrapolare quelli che hanno destato maggiore interesse. Ogni singolo articolo di questo spazio lo troverete nella sezione News. Cliccate sui titoli per ascoltare i brani.

Sightings

Thirteen – SIghtings (Amusers and Puzzlers, 2015)

A due anni da Terribly Well, Sightings (Mark Morgan, Richard Hoffman  e Jon Lockie) “ritornano” con un nuovo album. Si tratta di un lavoro post-scioglimento annunciato lo scorso anno. Si intitola Amusers And Puzzlers ed esce domani via Dais. Le tracce mettono in risalto il loro approccio di ricerca e movimentazione ritmica alla trama rumoristica.

Marshes – Paul McGuire (Sleep Splindles, 2015)

Paul McGuire è un giovane compositore e polistrumentista proveniente da Dublino. Sleep Splindles è il suo primo full-lenght uscito via Slip. Le tre tracce mettono in mostra la meticolosa destrutturazione del compositore irlandese.

I’m Hiding My Nightgale – White Magic (I’m Hiding My Nightgale -, 2015)

A quattro anni dall’ultimo full-lenght, ritorna Mira Billotte con il progetto White Magic. Il nuovo ep di si intitola I’m Hiding My Nightingale e uscirà il 7 Luglio via Leaving Records. La title-track è una cover degli Inner Space e vede il contributo di Ariel Pink alla chitarra elettrica.

Collpase – Evan Caminiti (Meridian, 2015)

A un anno da Coiling, ritorna Evan Caminiti (Barn Owl) con un nuovo lavoro solista. Si intitola Meridian e uscirà il 16 Giugno via Thrill Jockey. “Collapse” è la prima anticipazione che mette in evidenza l’atmosfera cupa e la portata cinematografica delle trame ambient-drone.

Fagua – Montoya (Iwa, 2015)

Abbiamo conosciuto Jhon William Castaño Montoya con lo pseudonimo di JWCM diversi mesi fa, all’interno della rubrica Hidden Sounds.  Violinista e compositore nato in Colombia e trasferitosi già da diversi anni in Italia dopo l’ammissione al Conservatorio A. Steffani e nell’orchestra dei Conservatori del Veneto, Montoya ha fatto parte anche del progetto Fabrica, dove ha collabora alla realizzazione di colonne sonore e musiche per documentari.Il polistrumentista sudamericano ritorna con un nuovo album intitolato, a nome Montoya, che mescola ambient, elettronica e musica etnica in un’affascinante commistione di suoni. Il disco si intitola Iwa ed esce per White Forest Records.

Night Room – Nervosas (Nervosas, 2015)

A due anni dall’ultimo lavoro, ritornano i Nervosas (Jeff Kleinman, Mickey Mocnik e Nick Schuld). Il gruppo statunitense pubblicherà un album omonimo che uscirà il 10 Luglio via Dirtnap. “Night Room” è il primo singolo estratto che mette in evidenza la natura ruvida del loro post-punk.

Codex – Ghst Harmonic (Codex, 2015)

 

Ghost Harmonic è il progetto che coinvolge John Foxx con il suo collaboratore storico Benge e la violinista Diana Yukawa. Codexè l’album di debutto che uscirà domani via Metamatic Records/Cargo Records. E’ disponibile los treaming integrale. Le tracce fanno emergere subito le tendenze ambient in un contesto cupo e con retaggi stilistici da “camera”.

Winter, Awakening – Øe (Unseed, 2015)

Øe è lo pseudonimo di Fabio Perletta, compositore abruzzese e fondatore della label Farmacia901. L’Arboretum Records ha pubblicato il suo nuovo lavoro Unseed, composto appositamente per Hanami Series; si tratta di una serie di release che usciranno nel periodo fra aprile e maggio e che si ispirano al rito dell’Hanami (la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi, in particolare di quella dei ciliegi da fiore giapponesi).

A Beautiful Woman – Angel Deradoorian (The Expanding FLower Planet, 2015)

Dopo un ep solista uscito nel 2009 e le collaborazioni con Flying Lotus e Avey Tare, Angel Deradoorian (Dirty Projectors) ha annunciato il suo primo full-lenght. Si intitola The Expanding Flower Planet e uscirà il 21 Agosto via Anticon.

Enfolded – Anther Fine Day (A Good Place to Be, 2015)

Another Fine Day è lo pseudonimo del compositore britannico Tom Green (noto anche per aver collaborato ad alcuni album di The Orb). Il suo nuovo album solista si intitola A Good Place to Be ed è uscito ad aprile via Interchill. L’album attraversa vari generi e stili partendo dalle note di pianoforte formato “classico” e incrociando “giochi” elettronici, trame ambient, field recording ed evoluzioni jazz.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi