Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 25 luglio 2015

Rieccoci con l’usuale  appuntamento settimanale intitolato “Saturday Come Slow”, uno spazio con il quale parte della redazione vi propone le migliori novità della settimana. Considerato l’elevato numero di nuovi brani settimanali, abbiamo pensato di estrapolare quelli che hanno destato maggiore interesse. Ogni singolo articolo di questo spazio lo troverete nella sezione News. Cliccate sui titoli per ascoltare i brani.

Dralms2

Shook – DRALMS (Shook, 2015)

Vi avevamo presentato i DRALMS, il progetto canadese guidato da Christopher Smith e che ha coinvolto anche Shaunn Thomas Watt (Siskiyou), Peter Carruthers (Siskiyou) e Will Kendrick (Failing). Dopo il singolo di debutto Crushed Pleats e l’ep uscito a maggio, è stato annunciato il primo full-lenght. Si intitola Shook e uscirà il 2 Ottobre via Full Time Hobby. Vi proponiamo la title-track.

Where All is Fled – Steve Hauschildt (Where All is Fled, 2015)

A due anni dall’uscita di S/HSteve Hauschildt (ex Emeralds) ritorna con un nuovo album strumentale. Si intitola Where All is Fled e uscirà ufficialmente il 25 Settembre via Kranky. E’ disponibile lo streaming della title-track.

At the Endless Party – Lower (I’m A Lazy Son…But I’m The Only Son, 2015)

A un anno dal debutto con  Seek Warmer Climes (uscito per Matador), i Lower ritornano con un nuovo ep intitolato I’m A Lazy Son…But I’m The Only Son che uscirà l’11 Settembre via Matador. ”At the Endless Party” è il primo singolo estratto; una tetra e dissonante ballata dai retaggi post-punk.

Tantrum Time – F ingers (Hide Before Dinner, 2015)

A due anni da Broken FingersF Ingers ritornano con un nuovo album. Si intitola Hide Before Dinner e uscirà la settimana prossima via Blackest Ever Black. Vi proponiamo la prima anticipazione “Tantrum Time“. Il trio è composto da Carla dal Forno, Tarquin Manek (Tarcar) e , Samuel Karmel.

Pray For Rain – Pure Bathing Culture (Pray For Rain, 2015)

Due anni fa vi abbiamo presentato Moon Tides, l’album di debutto dei Pure Bathing Culture aka Daniel Hindman e Sarah Versprille. Il nuovo album si intitola Pray For Rain e uscirà il 23 Ottobre via Partisan. Vi proponiamo la title-track.

Triplets – Iris Lune (2015)

Iris Lune è un quartetto proveniente da New York; la formazione comprende Ella Joy Meir (voce, tastiere), Asher Kurtz (chitarra),  Aaron Liao (basso, moog),  Angelo Spampinato (batteria). “Triplets” è il nuovo singolo che mette in evidenza la natura suggestiva della loro musica che si caratterizza per l’eterea vocalità della Meir e per un’elettronica sospesa fra movimenti ambientali e piccoli sussulti ritmici.

Incitation – Olga Bell (Incitation, 2015)

Olga Bell è membro dei Dirty Projectors dall’uscita di Swing Lo Magellan. Dopo l’esperienza con la band,l’anno scorso ha pubblicato il suo primo lavoro solista intitolato Krai (cantato interamente in russo). Incitation è il nuovo album che uscirà il 16 Ottobre via One Little Indian. Vi proponiamo lo streaming della title-track.

Crumble – Wharfer (Acadia, 2015)

Wharfer è lo pseudonimo di Kyle Wall, cantautore proveniente da Brooklyn che ha debuttato nel 2013 e che propone un folk agrodolce, sospeso fra “gentilezza” e foschia. Acadia è il suo nuovo album che è uscito ufficialmente il 30 Giugno. Hanno contribuito al disco vari musicisti: Featuring Scott Colberg (contrabbasso), Jonathan Lam (chitarra), Ian O’Hara (banjo), Shane O’Hara (batteria), Austin Smith (violino) e Roy Williams (basso elettrico).

Another World – Royal headache (High, 2015)

Secondo album in studio dei Royal Headache, band australiana che si muove soprattutto su linee stilistiche punk. Si intitola High e uscirà il 21 Agosto via What’s Your Rupture?. ”Another World” è la seconda anticipazione.

Castle Greyscale – Cowtown (2015)

Cowtown è un terzetto britannico proveniente da Leeds. “Castle Greyscale” è un nuovo singolo che è disponibile in streaming sulla pagina soundcloud della FatCat Records. Il pezzo mette in evidenza il background (post-)punk della band.

 

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi