Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

News | Pubblicato il 25 ottobre 2014

Rieccoci con l’usuale  appuntamento settimanale intitolato “Saturday Come Slow”, uno spazio con il quale parte della redazione vi propone le migliori novità della settimana. Considerato l’elevato numero di nuovi brani settimanali, abbiamo pensato di estrapolare quelli che hanno destato maggiore interesse. Ogni singolo articolo di questo spazio lo troverete nella sezione News. Cliccate sui titoli per ascoltare i brani.

BBNG

Gunshowers – BadBadNotGood & Ghostface Killah (III, 2014)

A pochi mesi dall’uscita del terzo album III, i canadesi BadBadNotGood (Matthew Tavares alle tastiere, Chester Hansen al basso e Alexander Sowinski alla batteria) hanno annunciato un nuovo lavoro . Si tratta di un album collaborativo con il rapper statunitense Ghostface Killah. Si intitola Sour Soul e uscirà il 15 Febbraio via Lex. Dopo “Six Degrees“, arriva lo streaming della seconda anticipazione ”Gunshowers“.

Enter the Spiral - Sebastian Mullaert e Eitan Reiter (Reflection of Nothingness, 2014)

Reflections of Nothingness è il risultato della collaborazione fra l’artista svedese Sebastian Mullaert e il producer israeliano Eitan Reiter. L’album è uscit il 17 ottobre via Mule Musiq. E’ disponibile lo streaming in esclusiva su FACT Magazine. Le composizioni mettono in mostra la suggestiva miscela fra dinamiche “danzerecce” soffocate e controllate, trame ambient e riferimenti alla musica “cosmica”.

Faith in Strangers – Andy Stott (Faith in Strangers, 2014)

A due anni dall’uscita di Luxury Problem (uno degli album più significativi del 2012) ed a un anno dal debutto con il progetto Millie & Andrea, Andy Stott ha annunciato l’uscita del nuovo album. Si intitola Faith In Strangers e verrà pubblicato ufficialmente il 17/18 Novembre via Modern Love. Dopo “Violence“, è disponibile lo streaming della title-track.

Patterns – Matthew & Me (2014)

Matthew & Me è un gruppo britannico composto da Matthew Board, Grace Billings, Andrew Hopper, Lucy Fawcett, Sam Craigan. “Patterns” è il nuovo singolo che uscirà ufficialmente il 10 novembre. Il suono mette in evidenza un approccio cantautorale stratificato: la melodia e la fluidità prevalgono nella prima parte; nella seconda il pezzo acqusisice più consistenza e il suono viene declinato su strade più ruvide e tese.

The last time we were here - M. Geddes Gengras (Collected Works Vol. 1 The Moog Years, 2014)

A un anno dall’uscita di Collected Works Vol. 1 The Moog Years e dopo le collaborazioni con Thousands, LA Vampires e The Congos, il musicista e compositore statunitense M. Geddes Gengras ritorna con un nuovo album. Si intitola Collected Works Vol. 2 New Process Music e uscirà ufficialmente il 18 Novembre via Umor Rex. “The last time we were here” è il primo singolo estratto che mette in evidenza un’elettronica “aliena”: uno strato ambient oscuro fluido che viene sovrapposto ad un altro più irregolare e dalla portata psichedelica.

Future Tense – Subplots (Autumning, 2014)

Subplots sono un duo alt-rock di Dublino composto da Phil Boughton e Daryl Chaney (e anche il batterista Ross Chaney nei live). Hanno debuttato nel 2009 con Nightcycles. Hanno annunciato il nuovo album che si intitola Autumning e uscirà ufficialmente il 30 Gennaio via Cableattack. “Future Tense” è il secondo singolo estratto.

The Bench – Primitive Parts (TV Wheels/ The Bench, 2014)

Primitive Parts è il side project di due membri dei Male Bonding:  Kevin Hendrick e Robin Christian. La band sta per far uscire un nuovo 7” intitolato TV Wheels/ The Bench. E’ disponibile lo streaming della B-Side che porta alla luce l’intensità decisa del suono e lo spirito “scanzonato”.

Opus No. 21 – The Greatest Hoax

The Greatest Hoax è un pianista proveniente da Washington. Il suo vero nome è Taylor Jordan. Ha recentemente pubblicato un nuovo brano intitolato “Opus No. 21” (disponibile in anteprima su Stereogum). Il pezzo mette in evidenza la trama neoclassica inclinata su linee ambientali.

Take me to the Church – Hozier (Hozier,2014)

Hozier è lo pseudonimo del cantautore irlandese Andrew Hozier-Byrne. Il 6 Ottobre scorso è uscito il suo album omonimo di debutto. Il suo stile cantautorale si esprime soprattutto attraverso trame stilistiche che incrociano blues e soul. E’ disponibile lo streaming integrale su Spotify.

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi