Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 16 settembre 2013

Mushymedicine

Mushy/Meddicine

Split Ep

Genere: Darkwave, Elettro-noise

Anno: 2013

Casa Discografica: Weyrd Son Records

Servizio di:

Vi avevamo già parlato della Weyrd Son Records, in occasione della prima uscita ovvero il tributo a Snowy Red. L’etichetta belga, con quella prima release ha dichiarato subito intenti e fatto emergere il carattere delle future produzioni: l’incontro fra passato e futuro, scavare fra gli umori e le evoluzioni del movimento wave e della dark music. La celebrazione dei pionieri e la valorizzazione di chi, con personalità, riesce a mantenere viva quella scena.

In questo split ep ritroviamo due artisti presenti nel tributo a Snowy Red: la prima è Mushy, progetto di Valentina Fanigliulo che unisce grazia e frattura sonora, di cui vi abbiamo parlato più volte anche per il suo legame con l’ottima Mannequin Records. L’altra è Meddicine, moniker dietro il quale si cela Monika (non siamo a conoscenza del cognome) che risulta anche fondatrice della SixSixSxties Records, etichetta per la quale è originariamente uscito lo split. La sua musica si orienta soprattutto su atmosfere e trame minimal wave con un backgorund noise  e industrial.

Can I Hold The Sky” ci introduce subito al mondo “bipolare” di Mushy: la vocalità armoniosa e soffusa si distende sull’incedere minaccioso dell’arrangiamento. Aspetto che verrà poi marcato nella soffocata interpretazione di “My All Secrets“, nella quale la voce rimane sempre nel sottostrato; e poi c’è la prevalenza strumentale “(Let Me Go) Away” con beat secchi e frequenti che danno profondità e movimento inquieto al pezzo.

Go Go Betty” ci porta nell’universo visionario, freddo e rumoroso di Meddicine. L’impianto rumoristico e la destrutturazione di richiamo industrial della sua musica viene fuori in maniera palese nell’ossessività crescente di “I Dream You Are Here“. Il tutto è amplificato in “Twilight” che esprime al meglio l’impatto “traumatico” delle sue composizioni.

Che cosa unisce i due progetti? Il punto di incontro sono le sonorità cupe, irregolari e insidiose e le modalità peculiari di scultura del suono che riescono a dare un senso di unità alla musica delle due artiste. Un’affascinante massa indefinita, colma di mistero e ombre e che coglie in pieno l’essenza ruvida del suono.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Mushy - Can I Hold The Sky
  • 2 · Mushy - (Let Me) Go Away
  • 3 · Mushy - My All Secrets
  • 4 · Meddicine - Go Go Betty!
  • 5 · Meddicine - I Dream You Are Here
  • 6 · Meddicine - Twilight

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi