Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 29 aprile 2013

COVER Still Smiling TEHO TEARDO & BLIXA BARGELD

Teho Teardo & Blixa Bargeld

Still Smiling

Genere: Songwriting, Sperimentale

Anno: 2013

Casa Discografica: Specula Records

Servizio di:

L’incontro di due entità indefinite ed indefinibili come Blixa Bargeld Teho Teardo è qualcosa di importante. Si tratta di artisti che lasciano la loro impronta ovunque passino ma che allo stesso tempo sanno essere spugne, estrapolano il meglio di ciò che li circonda e lo trasformano in una splendida opera d’arte.

L’alchimia fra i due è nata con il Teatro nel 2009 e poi concretizzata con il brano “A Quiet Life” che diventa il nodo che lega quell’esperienza con l’album Still Smiling, considerata la sua presenza in una veste rivisitata. Il Quadro si completa con dieci inediti di elevata caratura e una reinterpretazione di “Alone with the moon dei Tiger Lillies, che la voce di Blixa rende ulteriormente solenne e prodigiosa.

A supportare i due c’è il  Balanescu 4et, la violoncellista Martina Bertoni, Elisabetta Pacini edElena de Stabile (In “Defenestrazioni“). Still Smiling si può considerare proprio come l’eterno dilemma dell’uovo e la gallina: non si riesce ad individuare  dove cominciano le sperimentazioni sonore di Teho Teardo e l’espressività, l’interpretazione, le parole di Blixa Bargeld. La fusione è così netta che i risultati sono entusiasmanti: un cantautorato anomalo che riesce ad incastrare la fisionomia, l’estetica e il contenuto portato dai due artisti.

Un lavoro che abbatte qualsiasi barriera linguistica e la prima traccia “Mi Scusi” rappresenta proprio un manifesto di questo aspetto. Musicalmente viene subito fuori quel contrasto fra grazia e destrutturazione che rende il tutto più sublime. “Come up and see me” dilata nuovamente i ritmi, ripropone nuovamente quel binomio. Il brano viene quasi romanzato, con una maggiore attenzione agli spazi e alla smussatura delle ruvidità.

Dai primi brani emerge subito un mood oscuro ma che evita accuratamente i “melodrammi”. E questo  si sente, ad esempio,  nelle soluzioni adottate in “Axolotl” che forza la mano prima sul rumorismo (che si ripresenterà nell’ossessiva e rarefatta “Buntmetalldiebe “), poi su un minimalismo dai retaggi industriali e ancora un efficace dark-ambient. Uno dei brani migliori dell’album e meglio descrive la capacità di mutamento dell’impasto sonoro.

Lo spiccato intimismo del disco ha la sua massima espressione nella title-track “Still Smiling” nella quale i tagli d’archi, i giochi vocali, i silenzi mascherati da  tensione sonora elevano il potere spirituale del pezzo che tocca la vetta sulle parole finali Still There?. In “Nocturnalie” l’elettronica si fa  più invasiva (così come nelle incursioni di ” What if…?)  soprattutto nella prima parte del brano; la seconda parte sono “padroni” voce e archi, fondamentali per la modalità d’uso per la riuscita di questo album.  Questo aspetto verrà fuori soprattutto nell’imponenza di un brano come “Konjunktiv II“. Il finale con “Defenestrazioni” racchiude tutto il senso di questo disco partendo dall’inquietante e  misurato inizio e terminando con il finale quasi fiabesco che ricama le parole “ We Will all live forever/ Forever & Ever/We Will Able to Fly/ We Will Drink Honeyed Wine/And Eat Clouds for Breakfast/ We’ll Sleep Sound on the Moon/Night and Night/For Night and Night/Sometimes a little longer  and in the daytime too”. 

Col passare dei minuti, si arriva come alla fine di un film che non ha lasciato spazio a distrazioni: si resta fermi, immobili, a leggere i titoli di coda. Non c’è da capire, non c’è nulla da interpretare. Si gode dell’opera d’arte in tutti i suoi aspetti: una collaborazione che è il manifesto di una solida unione d’intenti e di una solidale voglia di ricerca concretizzata in Still SmilingElegante, Dinamico, Indefinibile e indefinito: proprio come i suoi due creatori.

Voto: 8/10

Tracklist:

  • 1 · Mi Scusi
  • 2 · Come up and see me
  • 3 · Axolotl
  • 4 · Buntmetalldiebe
  • 5 · Still smiling
  • 6 · Nocturnalie
  • 7 · Alone with the moon
  • 8 · What if…?
  • 9 · Konjunktiv II
  • 10 · Nur zur Erinnerung
  • 11 · A quiet Life
  • 12 · Defenestrazioni

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi