Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Rubriche | Pubblicato il 10 aprile 2015

Continua la rassegna di musica indipendente Controtempo, diretta dall’event manager Luca Lanzetta, presso il Terzo Tempo Village di San Mango Piemonte (Sa). Il nuovo appuntamento con la musica d’autore, questa sera alle ore 21.00, prevede on stage i Di Oach (recensione dell’album qui), astro nascente della musica folk italiana.

 

di oach

I Di Oach sono una band vicentina nata nel 2013. Lo stile è un concentrato di diverse influenze, si colloca comunque all’interno del folk, di stampo cantautorale.
Gli strumenti usati sono prevalentemente acustici (chitarre acustiche, basso acustico, gran cassa, glockenspiel). Nelle loro canzoni è caratteristico l’uso delle voci, che assumono a volte il ruolo di coro, altre invece hanno una funzione strumentale.
Le sonorità rimandano alle folk songs statunitensi, ma anche ai canti dell’Europa del Nord.
Intrecci di arpeggi di chitarra scanditi dal beat incalzante della grancassa e del basso, vengono colorati dalla sonorità mistica del glockenspiel.
Una musica, quindi, il cui intento è quello di trasportare l’ascoltatore in un viaggio intimo, in grado di offrire storie di vita quotidiana e le riflessioni che ne derivano.
Le canzoni dei di Oach prendono ispirazione dalle esperienze quotidiane passate e presenti e dalle riflessioni che spesso ne derivano. Trattando argomenti come la solitudine, la crescità interiore, i sogni, le delusioni e quant’altro i testi non sono quasi mai di carattere narrativo ma sono, piuttosto, un susseguirsi di frasi che, con l’utilizzo di assonanze e rime, generano un insieme di situazioni e paesaggi. I testi , quindi, delle canzoni dei di Oach più che raccontare delle storie fungono da supporto creativo per la musica valorizzando, ad esempio, il suono delle parole anziché il loro significato o per l’ascoltatore stimolando una sua personale visione dell’immagine disegnata.

di oachsss

 

In apertura i The Grind- Acoustic Duo,  fondato nel Dicembre 2014 dall’idea di Adolfo Rosolia e Giuseppe Crudele di suonare un pò seduti e piano dopo anni di Hardcore Metal. Le influenze e il repertorio spaziano dal classico Grunge di matrice Nirvana, Pearl Jam e Alice in Chains, fino ai più moderni derivati del genere sopracitato, Foo Fighters, Staind e altri. Per ora il duo esegue un repertorio formato totalmente da cover, ma è in cantiere la creazione di inediti.

 

gr

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi