Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 22 settembre 2014

TRIR-500x500

Tennis

Ritual In Repeat

Genere: dream-pop

Anno: 2014

Casa Discografica: Communion

Servizio di:

Si parla di tennis, ma questa volta lo sport in questione è la musica. Si parla di quei Tennis che due anni fa ci hanno fatto fischiettare con l’album Young And Old, gli stessi che tornano alla carica in questo 2014 con un altro lavoro dream-pop dal sound decisamente anni 90.

Alaina Moore e Patrick Riley evidentemente amano le sonorità allegre e danzerecce di quel periodo: coretti, riff e sintetizzatori, c’è tutto il pacchetto completo. Il nuovo album si chiama Ritual in Repeat e per quanto alcuni lo abbiano definito poco originale e ripetitivo (manco a farlo apposta) nel complesso è un disco spensierato e davvero piacevole da ascoltare. Forse sono proprio le sonorità così caratteristiche ad essere il punto di forza del duo americano, che ormai ha creato un proprio stile inconfondibile.

Questa volta ci presentano undici tracce cariche e ritmate, tra cui le due hit pubblicate in anteprima “Never Work For Free” e “I’m Calling”, due brani pop fortissimi ed estremamente accattivanti. Fino alla sesta traccia vige quella spensieratezza tipicamente ”alla Tennis”, con la voce di Alaina che ci strega per la sua dolcezza. “Bad Girls” e “Timothy” sono i due ”classiconi” del disco, quei brani che ti sembra di aver già sentito da qualche parte ma che comunque hanno una vena di originalità che da senso all’intero album. Dopo momenti più intimi e acustici alternati a ritmi più incalzanti arriva “Viv Without The N”, un brano dalla forte portata melodica che ci porta verso la conclusione del disco.

Nel complesso Ritual In Repeat segue un filo logico e musicale ben definito: che piaccia o no, il dream pop nostalgico dei Tennis è un disco che si ascolta volentieri più di una volta.

Voto: 6.8/10

Tracklist:

  • 1 · Night Vision
  • 2 · Never Work for Free
  • 3 · Needle and a Knife
  • 4 · I’m Callin’
  • 5 · Bad Girls
  • 6 · Timothy
  • 7 · Viv Without the N
  • 8 · Wounded Heart
  • 9 · This Isn’t My Song
  • 10 · Solar on the Rise
  • 11 · Meter & Line

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi