Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 28 marzo 2013

album-magicempire-440

Uniform Motion

The magic empire

Genere: Indie-folk

Anno: 2013

Casa Discografica: Autoprodotto

Servizio di:

L’uscita ufficiale è prevista per il prossimo 22 aprile ma The magic empire, quarto album dei francesi Uniform Motion, circola già da qualche settimana in rete, anticipato da una promozione in stile caccia al tesoro, un progetto di prevendita e crowdfunding on line (http://uniformmotion.net/about/support-us/) e lo streaming sulle pagine ufficiali della band. Già protagonista della rubrica Hidden Sounds e ospite della prima compilation in free download ancora disponibile sul nostro profilo Bandcamp (http://sonofmarketing.bandcamp.com/album/hidden-sounds-vol-i), il duo di Tolosa composto da Andy Richards e Renaud Forestie, ritorna in pista tenendo fede a quell’incontro di musica e arti visuali che lo contraddistingue da sempre.

Accompagnato da un curatissimo lavoro svolto sull’artwork, infatti, The Magic Empire coniuga la consueta vena indie folk solare e gioiosa del duo con un colorato mondo parallelo popolato di simpatici personaggi presentandoci, dopo il Piccolo Cavaliere innamorato di “One frame per second” del 2011, la tenera Gazza protagonista di queste dieci tracce.

Il territorio musicale è, come anticipato, quello tipico degli Uniform Motion, abili nel tratteggiare con semplicità e linearità melodie folk immediate, arricchendole di elementi di colore più prettamente pop che trasmettono un’inaspettata dose di serenità sin dai primi ascolti.

Si apre così il disco con “The telephone box” ed il suo ritmato motivo circolare, che introduce l’ascoltatore in un luogo rassicurante lontano anni luce dalle frenesie moderne, seguita dalle sfumature corali di “Crowns and wishes”, ma anche di “White noise”, idealmente vicine al folk statunitense degli anni ’60 e all’eleganza degli storici Simon & Garfunkel.

The neon nest”, caratterizzata da un’innata dolcezza e da una forte emotività, con il suo intenso crescendo va senza dubbio annoverata tra gli episodi migliori dell’album, così come “Run for your life”, che presenta elementi di discontinuità rispetto alle altre tracce sfruttando maggiormente una morbida componente elettronica.

Più classicamente folk sono, invece, le strutture di “To watch over you”, “Dust on a rock” e “Cannonball”, che pure mantengono elevato il livello della composizione, mentre “Uh Ninni” apre a giochi di chitarra prossimi al funk; chiusura affidata alla delicata carezza di “All in the name of love” e ad una ghost-track che, per qualche minuto ancora, ravviva l’atmosfera accompagnandoci verso l’uscita con un ritrovato sorriso sulle labbra.

Lavoro non privo di una sua solidità e dotato di una raffinatezza di scrittura non così comune, per quanto solo apparentemente semplice, The magic empire consolida così le prime positive impressioni sulla musica degli Uniform Motion, alimentando l’idea che i due ragazzi di Tolosa possano ambire a spazi sicuramente maggiori anche al di fuori dei propri confini nazionali. Insomma, la stoffa c’è e le idee non mancano: lasciarsi trasmettere un po’ di serenità e spensieratezza da questa band potrebbe essere il modo migliore per concludere una dura giornata.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · The telephone box
  • 2 · Crowns and wishes
  • 3 · The neon nest
  • 4 · Run for your life
  • 5 · To watch over you
  • 6 · White noise
  • 7 · Uh Ninni
  • 8 · Dust on a rock
  • 9 · Cannonball
  • 10 · All in the name of love

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi