Logotipo di Son of Marketing realizzato dal superbo grafico italiano Alessandro 'Aesse' Scarpellini
youtube Soundcloud Basecamp

Recensioni | Pubblicato il 22 febbraio 2013

Aidan

Aidan

The Relation between Brain and Behaviour

Genere: Post-Metal, Drone

Anno: 2013

Casa Discografica: Red Sound Records

Servizio di:

Definire post-metal questo disco è solo un modo per dare un’idea a cosa andiamo incontro. Sarebbe ingeneroso, oltre che scorretto limitarsi a disegnarlo così. Siamo davanti a un dipinto più complesso. Gli Aidan, con pennellate violente nelle bozze e ritocchi stilistici nel pacchetto finale, ridefiniscono il genere evitando i clichè dello stesso.

Il gruppo è un terzetto proveniente da Padova che ha cominciato la sua attività nel 2011. Non abbiamo altre informazioni a riguardo. The Relation between Brain and Behaviour è l’album di esordio ed esce per Red Sound Records. La masterizzazione ha visto il contributo di  James Plotkin (Khanate, Old).

Non vi aspettate un disco di sola potenza:  c’è ma assume maschere diverse con dilatazioni del suono, disallineamenti ritmici (come si può sentire in “No Longer Gage“, fra i brani migliori dell’album), smussature drone che destrutturano (nella maggior parte dei pezzi) la spina dorsale dell’attitudine metal che resta comunque quella predominante come si può ascoltare, ad esempio, nella intensa progressione  di “Ptosis” o nelle sfumature stoner di “Dr. John Martyn Harlow “.

L’inizio del disco è invece sorprendente con la cupa e tetra distensione di “Lebanon, 1823″, la cui tensione crescente restituisce un senso di oppressione che rispecchia una certa attitudine black della band che raggiungerà la vetta con la ruvidità e l’anima rumoristica di “Pulse 60, and regular“.  ”Left Frontal Lobe”, il brano più riuscito dell’album, è l’esempio perfetto della musica degli Aidan: veloci progressioni, rallentamenti “devastanti” ed efficaci inserimenti drone.

Un disco compatto ma che punta alla deflagrazione più che alla più denotazione: un suono caratterizzato dall’elaborazione, la razionalità ma che non rinuncia al lato esplosivo della loro musica. Per farla breve, siamo davanti a un debutto convincente.

Voto: 7/10

Tracklist:

  • 1 · Lebanon, 1823
  • 2 · No longer gage
  • 3 · Left frontal lobe
  • 4 · Dr. John Martyn Harlow
  • 5 · Pulse 60, and regular
  • 6 · Ptosis
  • 7 · Lone mountain

Articolo precedente:

Articolo seguente:

Developed by | MM and designed by Aesse

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Maggiori Informazioni | Chiudi